Tom Kenyon
Archivio italiano

Rimedi di Luce

Protezione e Guarigione dall’Avvelenamento Radioattivo, Neurotossine, Batteri e Virus

16 Marzo 2011

Messaggio Planetario degli Hathors – Attraverso Tom Kenyon

Traduzione in Italiano di Nicoletta Ricci

Con il terremoto in Nuova Zelanda, seguito dal terremoto in Giappone, vi sarà chiaro che siete entrati in una fase più complessa del Nodo Caotico.

Desideriamo insegnarvi un metodo di protezione e di guarigione dall’avvelenamento da radiazioni, e anche da altri problemi fisici. Noi lo chiamiamo Rimedi di Luce.

Ovviamente, questo è in relazione agli eventi attualmente in corso in Giappone, tuttavia, con il verificarsi dei futuri cambiamenti della terra, potreste fronteggiare problemi simili, nel prossimo futuro, in altre località del mondo.

Questo metodo vi aiuterà sia a proteggervi che a curarvi dall’esposizione, non solo alla radioattività, ma anche alle neurotossine e a forme mutanti di batteri e virus. Dal nostro punto di vista, prossimamente potete aspettarvi un aumento di queste cose.

Il metodo comporta la connessione con la vostra Anima Celeste, il BA. Questa azione è quella di connettersi con i reami di luce che fanno parte del vostro essere.

Tutto ciò che esiste nel vostro cosmo può essere visto come espressioni energetiche o qualitative della luce – persino le vostre più dense forme di materia sono, essenzialmente, una forma di luce.

Con questo metodo, vi connettete con la vostra Anima Celeste, mantenendo l’intenzione e l’aspettativa che essa vi impartirà un’energia che vi protegge e/o vi cura. Inviate questo intento alla vostra Anima Celeste con la vibrazione emotiva della riconoscenza o gratitudine. Questa non è altro che la risonanza vibratoria che attiva questo aspetto più elevato del vostro essere.

Una volta che inviate questa intenzione al vostro BA, unita a riconoscenza e gratitudine, spostate la vostra consapevolezza sul chakra del cuore, ricevendo le energie di guarigione o protezione nel chakra. Potreste sperimentare questa energia come una forma di luce o schemi geometrici, oppure potreste avere la sensazione di una discesa di energia. potreste anche avvertirla, semplicemente, come un pensiero/sentimento.

Una volta che l’energia è stata ricevuta nel chakra del cuore, è pronta per l’invio.

Per questa fase vi occorrerà dell’acqua pura, dato che l’acqua conserva assai bene questo genere di informazioni. Tenete tra le mani un contenitore di acqua e, con intenzione, inviate questa energia, che si trova nel chakra del cuore, giù lungo le braccia, fino alle mani e attraverso i chakra che si trovano su ciascun palmo. L’energia entra nell’acqua in questo modo.

Vi suggeriamo di amplificare questa energia ripetendo il procedimento per tre volte, per un totale di tre volte – due volte in più della prima. Poi bevete l’acqua. L’acqua permea l’elemento acqua nel vostro corpo e la guarigione e le qualità protettive finiscono per entrare in ogni cellula.

Attraverso questa azione rendete idonea la luce, facendo sì che essa discenda lungo il percorso centrale del vostro corpo fino al cuore, inviandola all’elemento acqua. La coscienza dell’acqua riceve questa energia e, quando la bevete, il corpo la riceve.

Se vi trovate in una situazione in cui siete stati esposti alla radioattività, dovreste applicare questa procedura così come l’abbiamo descritta, istruendo l’energia che scende dal BA, a proteggervi e a guarirvi da ogni possibile avvelenamento da radiazioni. Se avete altri mezzi per proteggervi, ovviamente dovreste applicare anche quelli, ma, anche se non vi è rimasto altro che gli strumenti della vostra coscienza, siete in grado di proteggervi e curarvi.

Se siete stati esposti a delle neurotossine vale lo stesso. Se vi trovate in mezzo ad una epidemia che comporta infezioni batteriche o virali, vi suggeriamo di fare lo stesso.

Mentre, collettivamente, vi addentrate ulteriormente in questa fase più intensa e complessa del Nodo Caotico, i batteri e i virus muteranno più rapidamente. Questo metodo vi consentirà di proteggervi e curarvi da queste forme di vita mutanti.

È importante capire che state creando la protezione e la guarigione per mezzo dei poteri della vostra stessa coscienza. Avete accesso diretto ai reami della vostra stessa luce. Avete il sovrano diritto di sfruttare i reami di luce a vostro vantaggio e a vantaggio di coloro che amate.

Se vi trovate in una delle difficili situazioni che abbiamo descritto, vi suggeriamo di prendere il Rimedio di Luce – cioè l’acqua che avete caricato – più volte al giorno, lasciandovi guidare dal vostro intuito.

Le ramificazioni fisiche dell’attività sismica in Giappone, e il conseguente tsunami, sono molto difficili da gestire. Ma noi vorremmo spostare la vostra attenzione dagli effetti fisici a quelli mentali, emozionali e spirituali, creati da un tale disastro.

A causa del fatto che siete in un Nodo Caotico e che le energie provenienti dallo spazio profondo, unite all’attività delle eruzioni solari, stanno influenzando i vostri corpi energetici, voi, come collettivo, siete maggiormente condizionati. Quello che vogliamo dire è che assistere alla sofferenza dei vostri colleghi umani spezza il cuore. C’è un riconoscimento del fatto che quella situazione difficile potrebbe facilmente essere la vostra. Questo riconoscimento può provocare un’apertura nel vostro cuore ed è attraverso il cuore – il vostro cuore – che si realizzano gli stati più elevati della coscienza, perciò il terremoto in Giappone, per molti versi, è un terremoto del cuore collettivo.

I tempi che vi aspettano non sono facili. Dalla nostra prospettiva, sono imminenti maggiori cambiamenti della terra. Ma uno dei risultati di tali eventi è che venite scossi fino alle radici e l’ipnosi di massa subisce un attimo di pausa. E in una devastazione così estrema e surreale, molti di voi vedono in modo molto nitido che la vostra civiltà poggia su un terreno fragile. Inteso sia in senso figurato che letterale.

Quindi, il nostro consiglio, in questa fase del Nodo Caotico, è di imparare a padroneggiare la capacità di creare Rimedi di Luce per voi stessi, così che quando arriverà il momento, saprete come attivare questo potere di protezione e guarigione, che possedete nella vostra stessa natura. E vi consigliamo di navigare attraverso questi tempi, non soltanto con la mente, ma anche con il cuore – e lasciatevi toccare il cuore, perché è attraverso i vostri cuori che ascenderete lungo il cammino spirituale, verso la vostra personale grandezza.

Gli Hathors

16 Marzo 2011


Appendice

Che cosa intendiamo con acqua pura…

Vi abbiamo suggerito di usare l’acqua per creare i Rimedi di Luce, dato che l’acqua conserva molto bene questo tipo di informazioni. Per “acqua pura” intendiamo semplicemente acqua pulita. Non importa che tipo di acqua è. Potete usare anche quella del rubinetto.

Se non è disponibile l’acqua pura…

Nei rari casi in cui non avete accesso all’acqua potabile, seguite la procedura che vi abbiamo descritto, ma, invece di inviare l’energia di protezione e/o guarigione dal chakra del cuore alle vostre braccia e alle vostre mani, fino all’acqua, inviate l’energia di protezione e/o guarigione dal chakra del cuore direttamente all’acqua che costituisce il vostro corpo. In altre parole, non avete affatto bisogno di acqua dall’esterno. Siccome il vostro corpo è fatto per lo più di acqua, esso riceverà il Rimedio di Luce e agirà come se aveste bevuto l’acqua caricata.

Vi consigliamo, tuttavia, di caricare l’acqua ogni volta che sarà possibile, perché questo rituale esterno di intento è il modo più potente per creare i Rimedi di Luce per la maggior parte delle persone. Poiché molti umani sono abituati ad assumere medicinali in forma liquida o in pillole, questo rito di bere acqua caricata si imprime nella mente subconscia e attiva livelli più profondi delle vostre capacità di auto-guarigione.

Se l’unica acqua che avete è radioattiva…

Se vi capitasse di trovarvi in circostanze in cui la sola fonte d’acqua disponibile per bere è stata contaminata dalla radioattività e vi vedete costretti a berla per poter sopravvivere, vi suggeriamo di seguire questi due semplici passi:

Primo passo: Caricate l’acqua con la protezione e la guarigione dall’avvelenamento radioattivo (prima di berla), proprio come fareste per creare un Rimedio di Luce. Bevete quest’acqua per sopravvivere, nella minore quantità possibile, sapendo che è stata caricata, con il vostro intento, con protezione e guarigione da avvelenamento radioattivo.

Secondo passo: Ora, create un Rimedio di Luce senz’acqua (come vi abbiamo spiegato prima), per protezione e/o guarigione dall’avvelenamento radioattivo. Con questo secondo passo caricate direttamente l’acqua contenuta nel vostro corpo. Pensate a questo secondo passo come ad una forma di assicurazione energetica.

Questo passo utilizza l’acqua del vostro corpo come l’acqua che è stata caricata. Quindi, per chiarire: dopo aver trattato l’acqua che vi serve per sopravvivere e averla bevuta, inviate l’energia di protezione e/o guarigione dal chakra del cuore direttamente nell’acqua che costituisce il vostro corpo. Non state utilizzando alcuna scorta di acqua esterna per questa fase. Dato che il vostro corpo è costituito in maggior parte di acqua, esso riceverà il Rimedio di Luce e lo elaborerà proprio come se aveste bevuto un bicchiere di acqua caricata.

Nel corso della giornata, ogni volta che bevete acqua, applicate i due passi descritti, fino a quando non ci sarà più sospetto di contaminazione radioattiva.

Ci rendiamo conto che, in circostanze così dure, potrebbe essere molto difficile trascendere le emozioni di paranoia e di paura, ma questo è ciò che dovete fare nel breve tempo in cui caricate l’acqua. Ricordate, non importa quale possa essere la vostra situazione esterna, la vostra Anima Celeste (il vostro Sé Superiore) risiede nei reami di luce e porta sempre con sé una pace che supera ogni comprensione. In quell’isola di pace, persino in mezzo a grandi difficoltà, voi potete trovare un passaggio verso gli stati emozionali di riconoscenza e/o gratitudine (che attivano la vostra Anima Celeste). Questo è il regno vibratorio da cui vengono creati tutti i Rimedi di Luce – indipendentemente dalla loro forma.


Pensieri e Osservazioni di Tom

Canalizzo gli Hathors da circa vent’anni e iniziai a pubblicare i loro Messaggi Planetari nel Febbraio 2003. E in tutto questo tempo non avevo mai percepito in loro una tale urgenza di pubblicare una delle loro comunicazioni. Normalmente, mi vengono concessi parecchi giorni per pensare e contemplare i loro messaggi, prima di scrivere i miei commenti. Ma questo lusso non esiste, in questo momento. Essi hanno chiesto a Judi e a me di pubblicare questo speciale messaggio appena possibile, e così i miei commenti saranno brevi e sintetici.

Il fulcro del messaggio, qui, è che tutti gli esseri umani hanno la capacità di creare quelli che gli Hathors chiamano Rimedi di Luce. E questo genere di rimedi ha la capacità e il potenziale innato di proteggerci e guarirci non solo dall’avvelenamento da radiazioni, ma anche dagli effetti delle neurotossine e d alle infezioni virali e batteriche.

Il metodo è semplice ed essenziale. Dato che qualcuno tra i lettori potrebbe essere nuovo a tutta questa idea dell’Anima Celeste (BA), ne chiarirò la collocazione e il modo per attivarla. Il BA, o Anima Celeste, è un aspetto della vostra stessa coscienza, che si trova fuori dai confini di tempo e spazio. Alcuni di voi potrebbero definire l’Anima Celeste come Sé Superiore. Ma comunque la chiamiate, la vostra Anima Celeste esiste in quelli che gli Hathor chiamano i reami di luce, e questo aspetto di voi si attiva ogni volta che gli inviate riconoscenza e/o gratitudine.

Il vostro BA non ha una posizione nel tempo e nello spazio, dato che li trascende entrambi.

Ma ha un punto di entrata verso il vostro campo energetico, che è a circa un braccio di distanza sopra la vostra testa. Se alzate le mani sopra il capo e unite le punte delle dita, le dita si troveranno in prossimità di questo punto d’ingresso. Ed è qui che ponete la vostra attenzione nella prima fase del loro metodo per creare i Rimedi di Luce (notate che alzare le mani sopra il capo serve unicamente a scopo orientativo. Non è da fare quando create i Rimedi di Luce).

Una volta portata la consapevolezza nella zona del vostro punto BA, mantenete nella mente la qualità di luce che desiderate ricevere. Diciamo, per esempio, che siete stati o sarete esposti a forme pericolose di radioattività che siete a rischio di avvelenamento da radiazioni. Dopo aver concentrato l’attenzione sul punto BA, sopra il vostro capo, mantenete l’intenzione che l’energia che discende dal BA sarà un’energia di guarigione e/o protezione dall’avvelenamento radioattivo.

Inviate, poi, il sentimento di riconoscenza o gratitudine su, dal chakra del cuore al punto BA sopra la testa – mentre mantenete l’intenzione o la qualità che l’energia ricevuta dal BA vi proteggerà e/o guarirà dall’avvelenamento da radiazioni.

Successivamente, spostate l’attenzione dal punto BA al chakra del cuore (al centro del torace, dietro lo sterno) e poi aspettate di ricevere l’energia di protezione e guarigione dal vostro BA.

Quelli di voi che sono nuovi a questo, potrebbero dover inviare l’intento o qualità insieme al sentimento di gratitudine al BA diverse volte, prima di notare una risposta. Però, basta continuare ad inviare questa intenzione unita al sentimento di riconoscenza e gratitudine su, verso il vostro BA, fino a quando avvertirete la discesa dell’energia. Quando percepite la discesa dell’energia dalla vostra Anima Celeste, spostate la vostra consapevolezza sul chakra del cuore. Permettete al centro del cuore di ricevere questa energia di protezione e guarigione.

In seguito, ponete le mani intorno o sopra un contenitore di acqua pura e inviate all’acqua l’energia ricevuta dalla vostra Anima Celeste. L’energia di guarigione e/o protezione che è entrata nel vostro centro del cuore scenderà lungo le vostre braccia, fino a raggiungere l’acqua, attraverso i due chakra che si trovano al centro dei palmi delle mani.

Ripetete questo procedimento per un totale di tre volte. Poi bevete l’acqua.

Se vi trovate in condizioni precarie, gli Hathor suggeriscono di creare un Rimedio di Luce diverse volte al giorno e di berlo secondo il vostro intuito.

Come gli Hathors fanno notare, i Rimedi di Luce hanno molte più applicazioni, non solo la protezione e la cura dell’avvelenamento da radiazioni. Potete utilizzarli per proteggervi e/o curarvi dalle neurotossine, oltre che dalle infezioni virali/batteriche. Benché essi non ne facciano menzione, io ho domandato agli Hathors, dopo che avevano trasmesso questo messaggio, se il metodo sia funzionale anche su altre problematiche fisiche, come il cancro. Essi hanno risposto che è sicuramente possibile creare, allo stesso modo, Rimedi di Luce per gestire questo tipo di situazione – come anche altre.

Ovviamente, se state fronteggiando una situazione seria come l’avvelenamento da radiazioni, l’esposizione a neurotossine e/o epidemie di infezioni batteriche e virali, dovreste avvalervi di tutti i presidi medici. In altre parole, questo metodo non si pone come sostituto alle soluzioni mediche o di sanità pubblica, ma è inteso come un’aggiunta, qualcosa che fate voi – per voi.

Dopo che mi hanno trasmesso il loro messaggio, ho interpellato gli Hathors in merito alla preparazione di Rimedi di Luce per coloro che non sono in grado di farli da sé, come i bambini o gli animali domestici. Mi hanno risposto che è possibile utilizzare lo stesso metodo, eccetto il fatto che si imposta l’intenzione per il bambino o per l’animale a cui somministrerete il Rimedio. Ad esempio, se dovete creare un Rimedio di Luce per proteggere voi dall’avvelenamento radioattivo, inviate il pensiero che l’energia che riceverete dalla vostra Anima Celeste è per la vostra protezione o guarigione personale. Se lo fate per un bambino o un animale, invierete il pensiero che l’energia che riceverete dalla vostra Anima Celeste è per la protezione o guarigione dell’essere a cui darete il Rimedio, cioè il bambino o l’animale.

E qui vorrei intervenire. È di gran lunga meglio insegnare a qualcuno come creare un Rimedio di Luce, anziché creare dipendenza. La capacità di creare Rimedi di Luce è intrinseca in tutti gli esseri umani. Fa parte della nostra eredità multidimensionale. E dare a qualcuno il potere di farlo per sé stesso/a è un servizio alla sua maestria.

Personalmente, odierei vedere che questo metodo viene utilizzato da “guaritori” che creano Rimedi di Luce per altri, dando a intendere di avere poteri speciali che altri non hanno. Questo metodo per creare i Rimedi di Luce è un diritto di nascita umano, e la mia opinione è che debba essere condiviso con tutte le persone.

Sono molte le cose che vorrei dire riguardo a questo semplice metodo per creare i Rimedi di Luce, ma le osservazioni filosofiche e metafisiche dovranno attendere un altro momento.

Gli Hathors insistono che queste informazioni vengano pubblicate e messe in circolazione il prima possibile.

Tome Kenyon