Tom Kenyon
Archivio italiano

La Sfera di Tutte le Possibilità

Messaggio Planetario degli Hathor Attraverso Tom Kenyon

 

Traduzione in  Italiano di Nicoletta Ricci

In questo messaggio cercheremo di condividere con voi un metodo per manifestare degli esiti nella vostra realtà 3D, oltre che in altre dimensioni del vostro essere. Tale metodo si basa su una comprensione fondamentale riguardante la geometria  e la natura della coscienza. Sono molte le geometrie disponibili che possono essere utilizzate come veicoli per la manifestazione. Noi desideriamo condividere una delle più semplici e, ironicamente, delle più efficaci.

La prima cosa da capire sulla manifestazione è che  per ogni azione c’è una contro-azione. Questo è dovuto alla natura della dualità, fin quando non raggiungerete le dimensioni più elevate della coscienza, in cui la dualità non esiste più. Siccome questo metodo serve a manifestare nuove realtà nella vostra vita 3D, la dualità costituisce un fattore.

Un altro aspetto importante da comprendere è l’ammonizione a non fare del male. Questo principio serve a proteggervi dalle conseguenze negative e il modo migliore per dirlo è che la vostra creazione non dovrebbe danneggiare né voi né qualcun altro.

A causa della natura di questo materiale, vi forniremo le informazioni in tre parti. Questa prima porzione tratta la geometria della manifestazione.

La seconda riguarderà gli stati di coscienza non-dualistici e come comunicare con questi reami più elevati del vostro essere. Queste due parti delle informazioni saranno completate entro il primo Ottobre di quest’anno, in preparazione ad una Meditazione Sonora Mondiale che avrà luogo Domenica, 4 Novembre, durante il seminario intensivo degli Hathor, dal titolo L’Arte di Seminare Nuove Realtà.

La terza porzione di queste informazioni comporta l’unione degli stati di coscienza non-dualistici con la maestria nel creare risultati nel tempo e nello spazio. Questo completamento delle informazioni sarà impartito entro il 1° Dicembre di quest’anno.

Vi trovate, collettivamente e individualmente, ad una svolta cosmica. L’allineamento del 21 Dicembre 2012 annuncia il passaggio ad una nuova realtà vibrazionale. Per la cronaca: noi non crediamo che il mondo in quella data finirà. Comunque, il mondo che voi conoscente sta cambiando.

Le informazioni che vi diamo con questo messaggio hanno lo scopo di aiutarvi a manifestare nuove realtà per voi stessi e per l’umanità.  È un metodo che accelera parecchio il processo di manifestazione e, dato che il tempo così come lo percepite voi sta accelerando, riteniamo che un metodo che agisce velocemente sia un grande beneficio.

Il Metodo

In questo metodo, userete uno dei vostri chakra come punto focale per dirigere la vostra intenzione. Infatti, dal punto di vista della manifestazione, il segreto sta nell’unione di intenzione, coscienza ed energia.

A livello generale, la maggioranza delle persone otterrà i migliori risultati utilizzando come punto focale dell’energia il plesso solare, che è associato alla volontà e al potere personale.

Vi incoraggiamo però a fare delle prove anche con gli altri chakra, compreso il cuore, la gola, il terzo occhio e la corona. Molti trovano che manifestare nuove realtà dal chakra della corona sia di per sé un paradosso, dato che, da questa posizione, la coscienza vede tutti i fenomeni come illusori e c’è la tendenza a trascendere tutti i fenomeni, per cui non c’è il desiderio di creare qualsiasi cosa, quando si lavora da questo chakra.

Per il nostro fine, che è quello di manifestare risultati nella vostra realtà 3D, la maggior parte delle persone troverà il massimo dell’efficacia nel plesso solare.

Con la vostra consapevolezza sul plesso solare – situato dietro la bocca dello stomaco – immaginate una sfera, o una palla, grande quanto l’universo che vi circonda, il cui centro è rappresentato dal vostro plesso solare. Quando immaginate questa palla, questa sfera, osservate che c’è un numero infinito di punti, sulla superficie della sfera, e che voi state attivando quella che noi chiamiamo Sfera di Tutte le Possibilità.

La difficoltà nel manifestare nuove realtà è la tendenza umana a credere che la realtà corrente sia tutto quel che c’è. C’è la tendenza a “bloccare” la percezione e a seguire il percorso che è stato stabilito per voi, attraverso la vostra percezione e il condizionamento di forze esterne. Immaginando una sfera di possibilità infinite, voi provocate una crepa, diciamo, nel guscio della vostra percezione. Nuove possibilità e nuove realtà diventano probabili.

Il passo successivo è di immaginare voi stessi nel futuro, che vivete nella realtà che avete scelto. Se scegliete di manifestare un oggetto o una situazione, immaginatevi nel futuro mentre possedete quest’oggetto o vivete questa situazione. Se desiderate manifestare una qualità o un’abilità vostra, immaginate di possedere questa qualità o abilità nel futuro.

Ponete questo Sé Futuro davanti a voi, ad una distanza che vi aggradi. Molti troveranno che questa zona, questa distanza, va dai 3 ai 9 metri, ma, ovunque poniate questo Sé Futuro, vicino o lontano che sia, esso è immateriale. Ponetelo in una zona che vi risulti comoda.

Dopodiché, immaginate una linea retta che va dal vostro plesso solare al plesso solare del Sé Futuro. Mentre mantenete questo allineamento tra il vostro plesso e il plesso del vostro Sé Futuro, invocate la Sfera delle Infinite Possibilità, affinché energizzi la vostra intenzione, attraverso l’intento silenzioso.

Per intento silenzioso, intendiamo un movimento della vostra volontà. Non c’è alcun bisogno di pronunciare alcunché a voce alta, né silenziosamente. Non c’è alcun bisogno di parole. Questa non è un’affermazione.

È il movimento della vostra volontà personale a far sì che le forze cosmiche si allineino con il vostro intento.

Esso deriva dal sapere e dall’aspettativa che tutte le possibilità sono a vostra disposizione per la natura stessa della vostra coscienza.

Dunque, quando percepite il vostro Sé Futuro di fronte a voi e siete coscienti della linea che collega il vostro plesso solare a quello del vostro Sé Futuro, muovete semplicemente la vostra volontà. Dicendo di muovere la vostra volontà, non intendiamo dire che questa se ne va da qualche parte. Essa è come un generatore statico che inizia a ruotare, attirando le energie dalla superficie della Sfera. Questo movimento silenzioso della vostra volontà non ha bisogno di parole. È semplicemente sia un’intenzione e un’aspettativa del fatto che la Sfera di Tutte le Possibilità  vi invia queste linee di energia, queste nuove possibilità, attraverso il semplice atto di allinearvi con il Sé Futuro (quello che sta vivendo la realtà manifesta che desiderate creare).

Quando fate questo, molti punti di luce, lungo la superficie della Sfera, emaneranno energie che si allineano con la vostra intenzione e ci saranno delle linee di forza tra questi punti di luce sulla superficie della Sfera e il vostro plesso solare. Possono esserci dozzine o migliaia di linee che vanno dalla superficie della Sfera al vostro plesso solare. L’incremento dell’energia fluirà poi lungo la linea che avete creato verso il vostro Sé Futuro.

Questo energizzerà la nuova realtà. Questo Sé Futuro diventa, poi, quello che noi definiamo “attrattore magnetico”. Continuando a lavorare ogni giorno su questo metodo, aumenterete l’attrazione magnetica del vostro Sé Futuro. Il risultato che ne consegue è multidimensionale. Prima di tutto, iniziate a creare delle nuove reti neurali, nel vostro cervello, che vi daranno modo di manifestare questa nuova realtà attraverso la vostra neurologia. Questo attrattore magnetico accrescerà anche la serendipità, attirando verso di voi persone, situazioni e opportunità inattese, che accelereranno il manifestarsi di questa realtà.

Amplificazione dell’Attrattore Magnetico/Sé Futuro

Voi potete accelerare e amplificare il manifestarsi di questa nuova realtà nella vostra vita, se aggiungete l’elemento della gratitudine alla vostra azione di manifestazione. Con questo intendiamo dire che voi aggiungete il sentimento di riconoscenza per la realtà futura, quando avvertite il flusso di energia che, dal vostro plesso solare, passa nel plesso solare del vostro Sé Futuro. Mentre sperimentate voi stessi nel futuro, a vivere questa realtà (che voi state creando), provate gratitudine per avere questa cosa nella vostra vita. L’aggiunta della gratitudine alla matrice della creazione è un amplificatore potente del vostro intento.

L’argomento della gratitudine e l’atto della creazione è molto vasto ed è qualcosa che speriamo di approfondire in futuro, ma è troppo complesso per farlo qui.

Basti dire che, secondo i termini della coscienza umana, i due catalizzatori più potenti per imprimere realtà neurologiche e per la creazione di nuove realtà esterne sono la paura e l’amore. All’interno del vostro collettivo umano la paura è stata, e continua ad essere, utilizzata come mezzo per controllare e indirizzare esiti presenti e futuri. L’amore, o in questo caso la gratitudine, è un altro mezzo potente per creare realtà esterne. Questa dualità, che si è espressa nella vostra storia collettiva, è davvero un territorio che vale la pena esplorare.

Ora desideriamo spostare la nostra attenzione ad una fase avanzata del metodo. Se non riuscite ad applicare la tecnica avanzata, non preoccupatevi. Il metodo base è un mezzo assai rapido per creare risultati. È solo che la tecnica avanzata accelera ancora di più questo processo.

Se lavorate sulla tecnica base abbastanza a lungo, conseguirete la padronanza necessaria per applicare la tecnica avanzata.

C’è un ultimo passaggio che desideriamo sottoporre alla vostra attenzione, prima di parlare della tecnica avanzata. Questa fase cruciale è necessaria sia per la tecnica avanzata che per quella base. È semplice, eppure la semplicità spesso elude gli umani.

Voi dovete fare qualcosa nel reame che desiderate manifestare. Dovete intraprendere un’azione. Se si tratta di qualcosa nella vostra vita 3D che desiderate modificare, allora, dopo aver lavorato con il metodo, fate qualche cosa – compiete un’azione nella vostra vita che sia allineata con l’esito che desiderate creare. Forse si tratta di ottenere informazioni su ciò che volete, o forse si tratta proprio di modificare il modo in cui fate le cose nella vostra vita, per allinearvi con la realtà che desiderate creare.

Se è qualcosa che è in un altro regno della coscienza, allora dovete compiere l’azione in quel regno. Ci occuperemo di come farlo in qualche messaggio futuro, ma non adesso. La verità fondamentale è che, al fine di creare una nuova realtà in qualsiasi regno della coscienza o dell’esistenza, dovete compiere un’azione in quel regno.

La Tecnica Avanzata

Dopo che avete energizzato il vostro Sé Futuro come descritto sopra, spostate la vostra identità dal vostro sé attuale al vostro Sé Futuro. Ciò significa che spostate la vostra consapevolezza, o, più esattamente, una parte della vostra consapevolezza, dal vostro corpo fisico, al corpo fisico del vostro Sé Futuro. Ora state sperimentando l’incarnazione nella vostra realtà futura. Mentre vi percepite completamente incarnati in questa realtà,  “guardate” indietro al vostro corpo fisico dal punto di vista del futuro. Nello svolgere questo compito, avvertirete un’oscillazione, o una vibrazione, al convergere delle due realtà. È come se le onde di energia provenienti dal vostro Sé Futuro, con cui ora siete identificati, entrassero in collisione con le onde del vostro sé presente, con il quale, in questo momento, non siete identificati.

Il punto energetico in cui le onde del futuro collidono con le onde del vostro presente crea un punto di vuoto (o, più precisamente, una “regione di vuoto”) ed è attraverso questo punto di vuoto (regione) che la vostra realtà presente può velocemente scivolare nella vostra realtà futura. A tutti gli effetti, avrete fatto un salto tra le linee temporali.

Vi raccomandiamo caldamente di leggere un messaggio che abbiamo dato in precedenza, dal titolo L’Arte di Spostarsi fra le Linee Temporali, per creare un contesto più ampio per la tecnica avanzata. Anche se questo metodo può essere utilizzato per i desideri personali, noi lo condividiamo con la speranza che lo userete durante la Meditazione Mondiale del 4 Novembre 2012, per seminare nuove realtà benefiche per l’umanità.

Le istruzioni preparatorie per coloro che desiderano partecipare alla Meditazione Mondiale – ovunque essi si trovino fisicamente, la prima Domenica di Novembre 2012 – saranno pubblicate entro il 1° Ottobre.

Voi siete i seminatori di nuove realtà, che vi piaccia o no, che ne siate consapevoli o no. Il nostro intento, nel condividere queste informazioni è di aumentare le probabilità di un futuro benevolo per l’umanità. Per coloro tra voi che sceglieranno di unirsi a noi nella Meditazione Mondiale, sia di persona al workshop di Seattle, o a distanza, vi chiediamo di esercitarvi con questo metodo prima dell’evento. Scegliete qualcosa nella vostra vita che desiderate cambiare. Usate il metodo ogni giorno.

Una volta al giorno è tutto ciò che serve. Provatelo. Vedete come funziona. Capite per esperienza diretta quanto sia efficace. Sarete allora in grado di entrare al servizio dell’umanità, avendo padronanza del metodo. Noi ci rivolgiamo a quelli tra voi che sono sufficientemente disciplinati da raggiungere questo livello di maestria.

Gli Hathor
18 Agosto 2012

Pensieri e Osservazioni di Tom

Trovo che la Sfera di Tutte le Possibilità sia un costrutto mentale affascinante. E, fin da quando i miei mentori hanno iniziato a insegnarmi la tecnica (circa una settimana prima di trasmettere il messaggio), ci ho lavorato intensamente.

Penso che il messaggio si spieghi piuttosto bene da sé, ma vorrei ampliare qualche punto riguardo al metodo.

Nella tecnica base, immaginate una Sfera delle dimensioni dell’universo che vi circonda, con il vostro plesso solare nel punto centrale della Sfera. Per quelli che visualizzano, dovrebbe essere abbastanza facile immaginarla. Per quelli che non visualizzano, non preoccupatevi delle immagini. Immaginate e percepite la Sfera e gli infiniti punti di luce sulla sua superficie, con la modalità sensoriale con cui vi trovate meglio.

Per qualcuno questo vuol dire che avranno una sensazione della Sfera e dei punti di luce. Per altri, una voce interiore descriverà la Sfera e i punti di luce. Qualcuno sperimenterà la Sfera con più di una modalità sensoriale, ad esempio vedendola e sentendola, ecc.

Il punto importante, qui, è di impiegare la/le modalità che usate naturalmente, senza perdere tempo cercando di “vedere” la Sfera, i punti di luce o il vostro Sé Futuro.

Un altro punto ha a che fare con le dimensioni della Sfera. Gli Hathor suggeriscono una sfera della misura dell’universo, così che possiate attirare le energie sottili da tutti gli aspetti del cosmo.

È un’idea interessante, dato che alcuni fisici hanno ipotizzato che l’universo sia di dimensioni infinite. Le misurazioni attuali dell’universo osservabile pongono il suo raggio a circa 46 miliardi di anni luce. È un enorme volume di spazio che, in tutta franchezza, è probabilmente inconcepibile per la maggior parte di noi. Quando mi sono rivolto ai miei mentori a proposito di questa sfida alla percezione, essi hanno risposto…

La realtà è assai più vasta di quanto possa concepire la vostra capacità; ciononostante, agire come se poteste effettivamente espandere la vostra percezione mentale all’infinito ha dei precisi benefici in termini di consapevolezza/evoluzione multidimensionale”.

In altre parole, fate del vostro meglio per concepire voi stessi dentro uno spazio tanto, tanto GRANDE, che includa tutto l’universo che riuscite a immaginare.

Certe persone sono a disagio nel creare ampie distese mentali di spazio. Se siete una di queste persone, non preoccupatevi – fate la Sfera più piccola – piccola quanto volete, purché siate completamente circondati da essa.

Come esseri umani (con aspetti multidimensionali), avete l’abilità innata di impiegare il pieno potenziale della Sfera di Tutte le Possibilità. Ma la riuscita dell’attivazione della Sfera dipende da due atteggiamenti mentali indispensabili: la vostra intenzione e l’aspettativa.

In altre parole, dovete avere un’idea precisa della nuova realtà (cioè dell’esito) che desiderate portare nella vostra vita. Senza precisione non potete impiegare i vostri poteri di intenzione. Siate chiari e precisi su ciò che desiderate rendere una realtà manifesta.

Gli Hathor hanno anche detto che, ogni volta che viene creato un esito in un universo dualistico, ci sono delle contro-reazioni alla nuova creazione. Più drastico è il cambiamento nella nuova realtà, più drastiche possono essere le reazioni. Sappiatelo.

Gli Hathor raccomandano caldamente di creare risultati che siano innocui per voi e per gli altri. Questo per proteggere voi (e gli altri) dalle creazioni sbagliate.

Dovete anche avere ben chiaro che avete sia la capacità che il diritto di portare a voi stessi assistenza multidimensionale, mentre create nuove realtà. Questo genere di aspettativa è cruciale per il download di energia dalla sfera al vostro plesso solare.

I praticanti più esperti, che lavorano con l’energia sottile, non avranno alcun problema al riguardo. Se siete tra questi, per voi sarà come “bere un bicchier d’acqua”, come si dice. Ma se non avete dimestichezza con la natura dell’energia sottile e il suo rapporto con l’intenzione, allora potrebbe essere un intoppo.

Gli Hathor asseriscono che la Sfera di Tutte le Possibilità acceda a possibilità multidimensionali e il metodo è un mezzo affinché voi possiate attingere a questa realtà multi sfaccettata.

Molti, se non quasi tutti noi, pensano di creare una nuova realtà (esito) per sé, in maniera lineare. È come se la nostra vita si sviluppasse solamente lungo una linea retta e noi facciamo cose precise, lungo la nostra linea temporale 3D, che contribuiscono a ciò che desideriamo creare.

Ma gli Hathor dicono che, in aggiunta al modo di lavorare a cui siamo abituati, possiamo attingere alle possibilità multidimensionali. Queste nuove possibilità, che esistono in potenziale (ma non ancora nella realtà 3D), possono energizzare l’esito che desideriamo e portarlo a manifestazione ad un ritmo più veloce,  invece di arrancare, facendo le solite azioni 3D  per far succedere le cose.

Una volta che date forma all’intenzione ben chiara di ciò che desiderate creare, ponete la vostra consapevolezza sul plesso solare e immaginate una versione di voi stessi nel futuro. Dopodiché, percepite una linea fra il vostro plesso solare e il plesso solare del vostro Sé Futuro. Questa linea diventerà il canale  per le energie multidimensionali e vi permetterà di trasformare il vostro Sé Futuro immaginato in un attrattore magnetico, portando nella realtà il risultato che desiderate creare, ad una velocità molto più alta.

Gli Hathor sono molto chiari sul fatto che lavorare su questo metodo una volta al giorno ridurrà moltissimo il tempo necessario a manifestare una nuova realtà. Personalmente, io ho osservato che ci vogliono soltanto 5 minuti per completare l’intero processo, il che lo rende un metodo molto efficiente in termini di tempo.

Gli Hathor sottolineano anche che è necessario fare qualcosa che esprima quella realtà futura. In altre parole, fate qualcosa nella 3D che sia orientata verso il risultato desiderato. Usare il metodo senza effettivamente fare qualcosa nella realtà esterna della vostra vita, è molto meno efficace di quanto non lo sia attivare sia il vostro mondo interiore che quello esteriore.

Benché la descrizione del metodo da parte degli Hathor sia chiara e precisa, io la stenderò passo per passo, per coloro che ancora hanno domande al riguardo. Se i passi vi sono chiari, sentitevi liberi di saltare alla sezione della Tecnica Avanzata, in cui affronto alcuni dei punti più fini dell’argomento.

La Tecnica Base

Passo 1: Abbiate chiari i dettagli di ciò che desiderate creare. Questo costituirà la base per il Sé Futuro che creerete. C’è potere nei dettagli, quindi siate precisi.

Passo 2: Ponete la vostra consapevolezza sul vostro plesso solare, situato dietro la bocca dello stomaco.

Passo 3: Immaginatevi dentro ad una Sfera che delle dimensioni dell’universo (o più piccola, se siete a disagio con uno spazio tanto esteso). Il vostro plesso solare si trova nel centro esatto di questa Sfera.

Passo 4: Immaginate il vostro Sé Futuro davanti a voi. Per la maggioranza si tratterà di 3/9 metri di distanza, ma ponete questo sé tanto vicino o lontano quanto più vi aggrada. Questo Sé Futuro immaginato è il “voi” che sperimenterà l’esito che desiderate creare. È l’incarnazione di quella realtà futura. Una volta che avrete una sensazione chiara di questo Sé Futuro immaginato, sarete pronti per il passo 5.

Passo 5: Immaginate una linea che scorre dal vostro plesso solare al plesso solare del vostro Sé Futuro.

Passo 6: Mettete in atto il download di energia, dalla Sfera di Tutte le Possibilità fino al vostro plesso solare. Da qui, l’energia fluisce all’esterno, fino al plesso solare del vostro Sé Futuro. Il download inizia non appena vi rendete conto che la Sfera di Tutte le Possibilità è a vostra disposizione in virtù della vostra esistenza come essere umano multidimensionale. Poi, attivate la Sfera tramite un atto di intento silenzioso.

Passo 7: Fin quando sarete a vostro agio con l’esperienza, consentite alla Sfera di scaricare le energie nel vostro plesso solare e in quello del vostro Sé Futuro.

Passo 8: Se vi va, aggiungete il sentimento di gratitudine all’esperienza, in modo da amplificare l’attrattore magnetico che è il vostro Sé Futuro.

Nota: è normale che l’attenzione mentale della maggioranza delle persone, durante questo tipo di lavoro con l’energia, si metta a vagare. Se e quando la vostra concentrazione si perde, riportatela delicatamente nell’area in cui state lavorando. Nessun giudizio, nessuna impazienza, riportatevi solo sul compito che state svolgendo.

Passo 9: Quando avrete concluso, prendetevi qualche minuto per rimanere con voi stessi, dopo tutto questo. È meglio stare in silenzio durante questo momento, in modo che possiate integrare le energie sottili che sono state liberate dal processo.

La Tecnica Avanzata

Io trovo che questa sia la porzione del metodo più intrigante. Forse perché riesco a percepire la collisione tra le due onde durante la fase finale. È come se  le onde della mia realtà corrente si sovrapponessero con le onde del mio Sé Futuro. La collisione di queste due onde, in effetti, crea un punto di vuoto o, come hanno specificato gli Hathor, una regione di vuoto. Questa area di interazione delle onde mi sembra una potente matrice di trasformazione.

Inoltre, il download di energie e di potenziali dalla Sfera mi sembra molto più intenso durante la tecnica Avanzata.

Infinte, ho riscontrato un’anomalia interessante riguardo allo slittamento spaziale che gli Hathor propongono durante le fasi finali della tecnica. Potreste andare incontro ad un fenomeno simile, motivo per cui ne parlo.

Dapprima, “guardare” indietro al mio sé presente, dal punto di vista e dalla prospettiva spaziale del mio Sé Futuro mi disorientava. Alla fine sono riuscito a fare lo spostamento e, quando è successo, le energie provenienti dalla Sfera sono schizzate. L’esperienza si è fatta molto intensa e sentivo delle onde di energia dalla carica potente che fluivano nel mio sé presente dal mio Sé Futuro.

Quando sono passato del tutto alla sensazione di essere incorporato nel mio Sé Futuro, anziché nel mio sé presente, le energie hanno raggiunto il culmine. Quando l’energia è diventata troppo intensa per i miei gusti, sono spontaneamente “saltato fuori” dal mio Sé Futuro e ritornato al mio sé presente. In quei momenti di reintegrazione nel mio sé attuale, mi sono sentito come se il mio corpo venisse inondato di endorfine e l’intera esperienza mi è parsa stranamente divertente. Penso che questo divertimento possa essere dovuto alla forte impressione mentale che il mondo intero, me compreso, sia più un sogno che una realtà e che tutte le forme (compresi i corpi fisici) siano effimeri e soggetti ad alterazioni in un battito di ciglia.

Uso della Musica

Non c’è bisogno di usare la musica come sottofondo, quando si svolge questo procedimento. Io l’ho provato in entrambi i modi e trovo che certi tipi di musica possano aiutare a generare un’esperienza più profonda. Detto questo, io vedo che per la maggior parte del tempo preferisco il silenzio, quando mi dedico al procedimento. È questione di gusti e di ricettività neurologica il trovare nel suono/musica un valido alleato.

Se scegliete di utilizzare la musica come sottofondo, vi suggerisco qualcosa che vi faccia sentire propensi a rivolgere la vostra attenzione all’interno e, se deve essere di natura psico-acustica, che sia qualcosa che generi almeno un aumento dell’attività alfa. Vi suggerisco anche di tenere basso il volume, in modo da non sovrastare la vostra esperienza interiore.

Dato che qualcuno vorrà sapere quale pezzo suggerirei della mia musica, risparmierò il mio tempo e il vostro mettendola direttamente qui. Le composizioni che preferisco attualmente (create da me) e che mi piace usare con la Sfera di Tutte le Possibilità sono Infinite Pool: Entering the Holographic Brain oppure Lightship .

La Meditazione Mondiale degli Hathor di Domenica 4 Novembre 2012

Anche se la Sfera di Tutte le Possibilità può sicuramente essere utilizzata per accelerare la creazione di risultati personali, gli Hathor condividono questo metodo nella speranza che altri lo utilizzeranno per creare esiti positivi per l’umanità, dato che, collettivamente, entriamo in un nuovo ciclo del tempo.

Alle 15 di Domenica 4 Novembre 2012 – Fuso orario del Pacifico (00:00 di Lunedì 5 Novembre – Ora Italiana), gli Hathor attueranno una Meditazione Mondiale incentrata sulla Sfera di Tutte le Possibilità. (*)

Se pensate di unirvi a noi in questa meditazione per la nuova creazione, gli Hathor richiedono a tutti coloro che si uniranno di fare un po’ di pratica con la Sfera, prima dell’evento. Le istruzioni finali e i suggerimenti di preparazione saranno pubblicati su questo sito web entro l’1 Ottobre 2012.

(*) Per quelli tra voi che sceglieranno di unirsi a noi durante il seminario intensivo di tre giorni, L’Arte di Seminare Nuove Realtà, dal 2 al 4 Novembre a Seattle, Washington, esploreremo molto a fondo la Sfera di Tutte le Possibilità, il che ci darà molta padronanza del metodo. Inoltre, i suoni catalizzatori degli Hathor svolgeranno un ruolo chiave e dinamico nella trasmissione di questa conoscenza.

Tom Kenyon