Tom Kenyon
Archivio italiano

L’Holon dell’Ascensione Planetaria

In questo comunicato desideriamo condividere con voi la meditazione che si svolgerà alla Grande Triade,

a Seattle, Stato di Washington,

il 5 Aprile 2009, alle ore 15, Fuso Orario Pacifico.

Come abbiamo detto nel messaggio precedente, coloro che non sono in grado di raggiungerci fisicamente per questo incontro, sono invitati ad unirsi a noi a distanza, per la Meditazione Planetaria. È una forma di servizio planetario tramite l’azione di quello che noi chiamiamo l’Holon Planetario dell’Ascensione. Per potervi unire a noi in questa meditazione, sarà necessario che abbiate raggiunto la padronanza dell’Holon dell’Ascensione, poiché è la base su cui si fonda la Meditazione Planetaria.

Per cortesia, fate riferimento alla nostra precedente comunicazione dal titolo L’Holon dell’Ascensione per avere istruzioni dettagliate su come crearlo.

Ora desideriamo concentrare la nostra attenzione sull’Anima Celeste della terra, il BA della terra, poiché esso ha un’organizzazione unica nel suo genere. A differenza del vostro BA, che è situato lungo l’asse centrale del vostro corpo, in quel punto al di sopra del capo in cui si uniscono le vostre mani, l’Anima Celeste della terra è sferica. Essa racchiude completamente la terra in una sfera ed è situata a circa sessanta miglia (97 km) al di sopra della superficie terrestre. Si tratta di quella che alcuni definiscono griglia Cristica o del Buddha. Essa avvolge la terra, circondandola completamente.

Durante l’Holon Planetario dell’Ascensione voi vi allineerete con questo BA più grande.

Lo farete estendendo l’asse del vostro Holon personale giù fino al centro della terra e su fino al BA del pianeta. Quindi, quando l’Anima Celeste della terra vi risponderà, la sua energia fluirà giù lungo il proprio asse, attraverso il vostro BA personale, dentro il vostro KA (il vostro gemello eterico), nel vostro corpo fisico e dentro la terra.

In senso letterale, durante questa meditazione voi sarete antenne di ancoraggio per l’Anima Celeste della Terra.

Come esseri corporei, i vostri corpi sono importantissimi modelli di onda ambulanti, costituiti di particelle atomiche e subatomiche provenienti dalla terra. E sotto questo aspetto, la vostra stessa fisicità è nata dalla terra, che era, a sua volta, nata dai resti delle stelle. Pertanto, come esseri che sono in un corpo, voi avete l’autorità spirituale, il diritto spirituale e la responsabilità spirituale di permettere e di aiutare l’ascensione della Terra.

La Meditazione Planetaria

La Meditazione Planetaria è in  tre fasi.

Nella prima fase attivate il vostro Holon dell’Ascensione personale. Esso carica il vostro KA con la luce eterica e la potenza spirituale generate dalla vostra anima celeste. Questo apre il vostro KA e lo trasforma in un ricevitore vibrazionale del maggiore influsso di luce eterica e di energia che discenderà dal BA Planetario.

Durante la meditazione effettiva, Domenica 5 Aprile, trascorreremo dieci minuti in questa fase personale, attivando i nostri Holon dell’Ascensione individuali.

Nella seconda fase spostate la vostra consapevolezza in su, lungo l’asse, oltre il vostro BA personale, fino alla sfera del BA che circonda la Terra, a sessanta miglia. Nella fase precedente avevate inviato riconoscenza al vostro BA personale, in modo da attivare l’Holon. Nella fase planetaria inviate riconoscenza lungo l’asse fino al BA che circonda la terra.

Quando il BA planetario riceverà il vostro impulso di riconoscenza, vi risponderà e invierà un influsso di energia giù, lungo l’asse, nel vostro BA personale, nel vostro KA, nel vostro corpo fisico e nella Terra.

È importante capire la natura della riconoscenza che invierete.

Essa si basa su una comprensione spirituale che si verifica allorché la persona entra nel processo di ascensione. Potremmo descriverla come il riconoscimento del fatto che la vita in un corpo è un dono prezioso, che l’esperienza di essere nella materia e, in particolare, nella forma umana, è qualcosa che deve essere onorato e tenuto caro.

Questo non ha niente a che vedere con i dilemmi che potreste affrontare nella vostra vita o con le situazioni che vi pesano, vi impauriscono, vi rendono tristi o arrabbiati. Questi sono argomenti separati, che riguardano la vostra psicologia personale e quanto bene, o quanto male, vi stiate adeguando al fatto che siete esseri spirituali nell’atto di vivere un’esperienza umana.

La riconoscenza che occorre inviare all’Anima Celeste della terra è riconoscenza per gli elementi stessi della terra, per l’esperienza unica della vita sulla terra e per gli elementi archetipici dell’acqua, dell’aria, del fuoco, della terra e dello spazio.

La vostra scienza non considera lo spazio un elemento. Ma noi ci riferiamo ad un’antica conoscenza alchemica e non agli elementi della vostra tavola periodica.

Questo antico sapere riconosceva che lo spazio non è la mera assenza di qualche cosa, bensì un grembo per tutto ciò che potrebbe affacciarsi all’esistenza. È la madre di tutte le cose. Da questo spazio vengono generati gli atomi, le particelle subatomiche e tutte le loro configurazioni.

Nonostante la vostra scienza attualmente veda le particelle subatomiche e gli atomi in maniera meccanicistica, noi li vediamo come esseri coscienti dotati di una propria volontà. Questo dà adito ad un’affascinante gamma di possibili futuri, dato che i vostri corpi sono costituiti da queste moltitudini di coscienze.

Abbiamo intenzione, nelle prossime comunicazioni, di trattare del modo in cui l’arte umana della riconoscenza possa influenzare le strutture atomiche e i futuri possibili. Ma ora riportiamo l’attenzione all’Holon Planetario dell’Ascensione.

Quando il BA della terra risponderà alla vostra riconoscenza, ci sarà un influsso di energia giù, lungo l’asse del vostro Holon dell’Ascensione personale e, a seconda del vostro livello di evoluzione, avrete molti gradi diversi di esperienza. Alcuni di essi saranno di natura trascendente, altri di natura interdimensionale, per cui sarete portati nella multidimensionalità della terra in tutta la sua grandiosità.

Per qualcuno sarà un atto di purificazione, poiché le incrostazioni che vi trattengono ad una vibrazione inferiore saranno colpite come campane e la vibrazione che ne deriverà vi risveglierà dal vostro sonno.

Quello che intendiamo è che la coscienza umana è rimasta in uno stato di sopore, senza riconoscere le proprie capacità di co-creazione della realtà collettiva. Dormendo, la coscienza umana ha lasciato che altri manipolassero la sua realtà e ne determinassero il destino. Con l’ascensione della terra quei giorni sono contati, e così, quando la grande Anima Celeste della terra vi risponderà, entrerete in una vibrazione più energetica, un’accelerazione del KA (il vostro gemello eterico).

Scaturiranno molti, moltissimi tipi di esperienza, ma non lasciatevi fuorviare da essi. Compariranno naturalmente. La cosa importante, in questa fase della meditazione, è il fatto di essere antenne di ancoraggio per l’Anima Celeste della Terra.

I Meccanismi

Questa è la sequenza per la seconda fase della meditazione: l’Holon Planetario dell’Ascensione.

Dopo aver attivato il vostro Holon dell’Ascensione personale, estendete l’asse del vostro Holon giù, fino al centro della terra e su, fino ad un punto a sessanta miglia dalla superficie. Questo punto è uno di un numero infinito di punti possibili, lungo la sfera che è il BA della terra.

Poi inviate riconoscenza all’Anima Celeste della Terra e attendete di sentire la risposta, permettendo ad essa di scendere lungo il vostro asse energetico, fin dentro il vostro corpo, nel vostro KA e dentro la terra.

Dopo aver sentito la risposta del BA della terra che vi attraversa e raggiunge la terra fisica, ritornate allo stato di riconoscenza e la inviate di nuovo al BA della terra, aspettando e permettendo la risposta, permettendole di passare attraverso di voi, fino alla Terra. Ripetete quante volte lo desiderate, per tutto il tempo della meditazione.

Questa fase della meditazione durerà venti minuti.

Questa porzione della meditazione può diventare molto dinamica. Se in qualsiasi momento le energie diventassero troppo potenti per voi, riportate la vostra attenzione sul punto del vostro BA personale e riposate nel vostro Holon dell’Ascensione personale fino a quando vi sentirete pronti a ricevere il maggiore influsso di energia. Alcuni di voi potrebbero sentire la necessità di farlo più volte nel corso dei venti minuti.

Dopo questa seconda fase della meditazione, torneremo al nostro Holon dell’Ascensione personale per cinque minuti, per consentire all’esperienza di integrarsi.

A questo punto, saremo rimasti in meditazione per 35 minuti. Vi suggeriamo poi di riposare in silenzio per almeno cinque minuti. Se avete tempo, sarebbe ottimo sdraiarsi e lasciarsi andare per un po’. Non è consigliabile tornare alle attività del mondo esterno senza questo periodo di riposo.

Una volta che la meditazione inizia, e fino a che non finisce, noi stessi costruiremo un Holon dell’Ascensione. Creeremo la forma di un disco volante, proprio come l’Holon dell’Ascensione. Il centro del nostro Holon sarà il centro della vostra Galassia, la Via Lattea, quello che a volte viene chiamato Grande Sole Centrale e il disco si estenderà così tanto da racchiudere l’intera galassia. Per alcuni queste informazioni non sono necessarie, ma per altri saranno utili.

Attraverso il mistero dello spazio, la madre di tutti i potenziali, estendiamo questo invito a voi. Vi invitiamo energeticamente ad unirvi a coloro che si ritroveranno a Seattle per la Grande Triade. E vi diamo il benvenuto a questo grandioso esperimento di co-creazione collettiva.

È giunto il tempo. La campana sta suonando. È ora che vi risvegliate al vostro destino più grande.

Gli Hathor

_________________________

Osservazioni di Tom

Vorrei prendermi un momento per ringraziare quelli che hanno deciso di unirsi a noi in questa meditazione planetaria descritta dagli Hathor. Sappiate che i vostri sforzi saranno congiunti a quelli di altre migliaia di persone in tutto il mondo che, come voi, percepiscono la grandiosa opportunità di questo periodo.

Nonostante non ci conosciamo per nome e anche se i nostri sentieri potrebbero non incrociarsi mai, facciamo parte di una comunità globale vasta e in aumento. Qualcuno ha definito Operatori di Luce le persone come voi. Gli Hathor vi chiamano Sostenitori della Vita, poiché i valori che esprimete nella vostra vita, nel vostro lavoro e nella vostra comunità influenzano direttamente la qualità della vita intorno a voi. E nella danza della creazione, in cui il pensiero si manifesta nelle nostre vite, la vostra vita e il modo in cui la vivete contribuiscono a sostenere la vita stessa, o quanto meno, le qualità più elevate di quello che definiamo umano.

Sappiate che in questo genere di lavoro energetico la distanza non conta. Quelli tra noi che si impegnano in questa forma di servizio planetario saranno connessi secondo modalità che trascendono i limiti di tempo, spazio, località e distanza.

Perciò a Seattle, quando coloro che si sono riuniti entreranno in meditazione, lo faranno con una comunità di ben intenzionati sparsi in tutto il mondo, in quasi tutti i continenti e in molti paesi diversi.

Quelli che intraprendono questa meditazione planetaria hanno qualcosa in comune. Per quanto diversi possano essere il nostro stile di vita e la nostra posizione nella vita, e per quanto possano differire le nostre religioni e filosofie, tutti concordiamo su un punto essenziale: la vita sulla terra è preziosa.

Il grandioso esperimento di co-creazione collettiva a cui si riferiscono gli Hathor è la speranza che, con un numero sufficiente di persone ben intenzionate, che agiscono per ancorare le energie dell’ascensione del BA planetario, potremmo, come specie, risvegliarci ai nostri poteri di creazione e modificare il nostro destino.

È mia opinione che la terra starà bene nel periodo di grande trasformazione che stiamo attraversando adesso. Alcuni dei suoi abitanti potrebbero non farcela, specialmente noi umani, che pensiamo di essere al di sopra dell’ecosistema in cui viviamo. Ma la terrà starà bene.

Se i miti, le profezie e le leggende che parlano di questo momento sono corretti, allora la terra ascenderà ad una nuova vibrazione e tutti coloro che sono sopra di essa entreranno in un’epoca d’oro. Solo il tempo dirà se questo è vero oppure no, o se sono soltanto le speranze illusorie di menti umane primitive con un’immaginazione esagerata.

Io penso davvero che siano tempi straordinari. Infatti possiamo assistere quotidianamente ad una pletora di fallimenti straordinari, di stupidità e di azzardi così come a straordinarie occasioni di crescita personale e di ascensione. Per coloro tra voi che non conoscono i messaggi degli Hathor, secondo la loro prospettiva dell’ascensione non si deve andare da nessuna parte. L’ascensione non significa lasciare la terra in un lampo di gloria (anche se quella è una versione). Per la maggior parte di noi l’ascensione è un movimento di elevazione della coscienza, rimanendo nel corpo.

Dunque, ci cimentiamo in questa meditazione perché abbiamo un corpo. Siamo fatti dello stesso materiale della terra. E quindi, come dicono gli Hathor, abbiamo sia il diritto spirituale che la responsabilità spirituale di permettere e di aiutare l’ascensione della Terra.

Tempistica

Quelli che si riuniranno a Seattle per la Grande Triade Intensiva entreranno in meditazione Domenica 5 Aprile 2009 alle ore 15:00, Fuso Orario Pacifico USA, Ora Legale (ndt: in Italia ore 06:00 del mattino – ci sono 9 ore di differenza: Italia GMT+1, Pacifico GMT-8; entrambi avremo già l’ora legale). Per tutti coloro che si trovano fuori dagli Stati Uniti, su Internet si trovano vari siti gratuiti per la conversione dell’orario.

Uno di essi è World Clock, di facile da utilizzo

Se per qualche motivo non riuscite a stabilire l’ora precisa nella vostra zona, allora vi suggerisco di scegliere un momento e di fare la meditazione da soli. Il campo vibratorio dell’Holon Planetario proseguirà per qualche tempo dopo il termine della meditazione a Seattle.

La meditazione durerà 35 minuti, come hanno spiegato gli Hathor. Dopodiché qui a Seattle resteremo in silenzio per 5 minuti, in modo da ri-orientarci, dato che, come ho anticipato, questa sarà un’esperienza molto dinamica di trascendenza.

Durante i venti minuti rimanenti chiuderemo l’incontro con una meditazione sonora.

Se vi unirete a noi per la meditazione a distanza, allora quello sarà il momento ideale per riposare e integrare l’esperienza, prima di ritornare alla vostra giornata, o nottata.

Trasmissione Live Gratuita

Per la prima volta, cercheremo di condurre una trasmissione in diretta, attraverso Internet, della meditazione che si svolgerà a Seattle. E lo faremo a titolo gratuito.

Se riusciremo a mettere insieme tutti gli elementi, il 5 Aprile vedrete un’icona che dice Live Broadcast (Trasmissione in Diretta), in alto, sulla Home Page. Cliccatela e vi verrà mostrato un link che vi condurrà alla trasmissione in corso. Poi cliccate sul link per ascoltare lo stream audio in diretta dell’evento di Seattle.

Anche questo sarà archiviato come pod cast dopo l’evento, sempre con link dalla Home Page.

Ora, gente, si tratta di tecnologia e potrebbe esserci lo zampino del grande Arcangelo Murphy. Dunque, per citare un famoso teorema, detto Legge di Murphy: “Se qualcosa può andar male, lo farà”. Quindi, se non succede nulla quando vi collegate al link, o se sul sito web non compare il pulsante (perché non siamo riusciti a far funzionare la tecnologia) allora lasciate perdere la trasmissione in diretta. Presto sarà disponibile il pod cast. La cosa importante è che il maggior numero possibile di persone in tutto il mondo entrino in meditazione insieme. Quindi, se non si attiva la situazione tecnologica, spegnete il computer, sintonizzatevi con quello che sta accadendo e godetevi la cavalcata.

Nota Importante sull’Holon dell’Ascensione Personale

Desidero chiarire un aspetto tecnico riguardo all’Holon dell’Ascensione. Come hanno già detto gli Hathor, sarà necessario avere la padronanza di questo Holon, prima di procedere con l’Holon Planetario. Nonostante le indicazioni del messaggio precedente fossero chiare (vedere “L’Holon dell’Ascensione”), per alcuni lettori, evidentemente, erano sufficienti.

L’Holon dell’Ascensione è una forma geometrica immaginaria che ha l’aspetto di un disco volante. L’asse dell’Holon (la linea che lo attraversa da cima a fondo) passa anche attraverso l’asse centrale del vostro corpo. È intorno a questo asse che ruota l’Holon.

Tuttavia il vostro KA non ruota. Esso rimane orientato come sempre nel vostro corpo fisico, fronte in avanti e retro all’indietro. Se non capite di che cosa sto parlando, dovete andare a leggere le istruzioni dettagliate per l’Holon dell’Ascensione.

Qualcuno ci ha scritto dicendo che a volte, praticando l’Holon dell’Ascensione, avverte un senso di nausea. Se fate ruotare il vostro KA insieme all’Holon, quella potrebbe essere la causa. Il KA non dovrebbe ruotare. Se il vostro KA non ruota e avete ancora la nausea, cercate di rallentare la velocità di rotazione del disco (Holon). Non deve per forza muoversi a gran velocità.

Se queste modifiche non risolvono il problema, allora è molto probabile che stiate sperimentando una sorta di purificazione spirituale. Io stesso ho avuto un po’ di nausea le prime volte che ho lavorato con l’Holon, specialmente se andavo oltre i dieci minuti. Ora posso continuare per più di un’ora, senza alcun problema. In sostanza, sembra che, con la ripetizione dell’Holon dell’Ascensione, il corpo si abitui al maggior ritmo vibratorio del KA.

Conclusioni

Desidero ringraziare nuovamente coloro che si uniranno a noi in questo “grandioso esperimento”, Domenica 5 Aprile. Durante il periodo della Meditazione Planetaria (dalle 15 alle 16, Fuso Orario Pacifico, Ora Legale), accenderò un’unica candela bianca per simboleggiare la luce dell’illuminazione e per rappresentare le molte migliaia di persone nel mondo che si uniranno a noi da lontano.

Ho sperimentato l’Holon dell’Ascensione fin da quando gli Hathor me lo hanno spiegato. È un vero generatore di energia e vi anticipo che chi si unirà ai nostri cuori e alle nostre menti, durante la Meditazione Planetaria, sperimenterà qualcosa di straordinario.

Siate benedetti voi e i vostri cari, Tom Kenyon

Luna Piena del 10 Marzo 2009 – Kealakekua Bay – Hawaii